Email Marketing

L’Email Marketing è l’uso della posta elettronica per comunicare ad una lista di indirizzi email messaggi commerciali, novità o informazioni su un’azienda.

La lista di contatti, o mailing list, può essere di proprietà o acquistata da aziende che si dedicano all’attività di acquisizione di nominativi. I propri database sono molto più performanti di quelli acquistati, perché gli utenti hanno espresso il desiderio di ricevere proprio le mail e la newsletter di una determinata azienda; nel secondo caso, invece, se fai Email Marketing con i contatti di una lista acquistata, comunichi con utenti che rispondono a certe caratteristiche che ti interessano, ma senza la certezza che quelle persone saranno interessate alla tua azienda.

L’Email Marketing è uno strumento di comunicazione diretta ed è il contatto più intimo che un’azienda possa instaurare con un cliente o potenziale tale, perché si tratta di una comunicazione esclusiva e personale.

Modi di fare Email Marketing:

  1. inviare email a persone che ti hanno dato il permesso per contattarle via mail: è il permission-based Email Marketing, la forma giusta di usare la posta elettronica per inviare comunicazioni commerciali e informative a lead che hanno richiesto di essere inseriti nel tuo database;
  2. inviare email di forma massiva a persone che non hanno mai richiesto di ricevere le tue mail: è quello che chiamiamo comunemente SPAM. Un’attività di questo tipo, oltre ad essere inefficace, rischia di distruggere la reputazione di un’azienda o di un marketer.

Ragioni per cui realizzare campagne di Email Marketing:

  1. È un efficace mezzo di comunicazione perché stabilisce un contatto diretto con l’utente. L’email non sparisce come i post nei feed dei social o i risultati sui motori di ricerca: resta nella casella di posta elettronica della persona finché non viene aperta.
  2. È duttile e personalizzabile, a seconda dell’obiettivo che si vuol raggiungere è possibile inviare vari tipi di mail: email transazionali, DEM con offerte, newsletter.
  3. Permette la segmentazione del database e inviare ogni offerta solo al target che interessa. In questo modo, i messaggi sono più mirati e le probabilità di conversione aumentano.
  4. Non è intrusivo, l’utente che dà il suo indirizzo email lo fa perché vuole ricevere gli aggiornamenti. Sarà quindi più interessato a seguire anche le offerte.
  5. È misurabile. I software professionali offrono metriche utili per valutare l’efficacia dei tuoi messaggi. Puoi facilmente sapere se i contatti apprezzano le tue mail e quali contenuti sono più interessanti analizzando tassi di aperture, clic, download, condivisioni, disiscrizioni dalla newsletter, …
  6. È economico, difatti non è necessario un grande investimento per lanciare una campagna di Email Marketing e il rapporto di fiducia che si crea con i contatti è un plus che aiuta ad incrementare le conversioni anche in seguito.

Conquistando la fiducia del cliente e la sua stima attraverso un rapporto costante, che sia prima di tutto vantaggioso per l’utente. La tecnica dell’inbound marketing consiglia infatti di creare una relazione attraverso l’offerta di contenuti di valore per l’utente (consigli per problemi che l’utente ha manifestato, guide, comparazioni di prodotti, …).

L’Email Marketing serve per ogni fase della metodologia inbound perché funziona benissimo per:

  • attirare nuovi visitatori,
  • fare brand awareness,
  • trasformare i visitatori in lead,
  • costruire una relazione con le persone iscritte alla lista email,
  • convertire i lead in clienti,
  • trasformare i clienti in promotori del tuo marchio.

Questo approccio è ormai sfruttato da tutti i canali di marketing (blog, social, advertising, ecc).